Ilva, dopo i bluff la politica giochi a carte scoperte

di TONIO ATTINO Da oltre sessant’anni lo stabilimento siderurgico condiziona Taranto al punto da averla trasformata in un caso internazionale. Da almeno una quarantina magistrati e giudici conducono inchieste ed emettono sentenze su inquinamento, tumori, infortuni, malattie e quanto di illegale può riservare una gigantesca fabbrica. Per quanto la si stia ancora studiando, non c’è …

Leggi tutto Ilva, dopo i bluff la politica giochi a carte scoperte

Acciaio, lo strano matrimonio Stato-Mittal per salvare Taranto (forse) nel 2040

Il governo Conte riscopre lo Stato nell'economia. Come prima di lui aveva fatto Dini, il presidente del consiglio che ha privatizzato l'Ilva nel 1995... La newsletter n. 168 del Civg di Torino, il Centro di Iniziative per la Verità e la Giustizia, ha pubblicato un mio articolo sul futuro del centro siderurgico di Taranto e …

Leggi tutto Acciaio, lo strano matrimonio Stato-Mittal per salvare Taranto (forse) nel 2040

Il governo non aveva capito, Pascalone Lenzi sì: “Mittal all’Ilva? No, meglio i giapponesi”

Prima che avvenisse la cessione della società siderurgica, il "mitico" altofornista dell'Italsider e dell'Ilva aveva intuito che l'affare sarebbe stato pessimo. Il governo italiano no. E ora, sei anni dopo, politici e sindacati temono che l'azienda smantelli La società angloindiana ArcelorMittal potrebbe lasciare l'Ilva. Il sindacato e la politica temono che lo stabilimento siderurgico di …

Leggi tutto Il governo non aveva capito, Pascalone Lenzi sì: “Mittal all’Ilva? No, meglio i giapponesi”