L’applauso di Gualdo Tadino nel ricordo di Pascucci. La figlia Diane: “Felice che la sua terra non abbia dimenticato il capitano della Jeunesse”

René Pascucci ricordato stamattina a Gualdo Tadino con il premio Beato Angelo. “Fu un esempio nello sport e non solo”. La figlia Diane: “Giocò 700 partite nella Jeunesse senza mai prendere un’ammonizione”. Pascucci, figlio di emigranti, è stato il simbolo della Jeunesse, la squadra degli operai e dei minatori di Esch-sur-Alzette, in Lussemburgo. Scomparso l’anno scorso a 91 anni, è rimasto nel cuore dei tifosi. Un simbolo. Il sindaco Massimiliano Presciutti ha sottolineato il ruolo avuto dal libro “Il pallone e la miniera” nel ricostruire una storia umana bellissima. Il premio a Pascucci è nato così. Ecco a seguire i servizi di Gualdonews.

Il premio Beato Angelo consegnato a Diane Pascucci dal sindaco Presciutti

LA CERIMONIA

 

LE INTERVISTE

LA CRONACA DI GUALDONEWS

https://www.gualdonews.it/2019/01/15/alle-maestranze-tagina-e-rene-pascucci-il-premio-beato-angelo-2019/

CHI ERA IL CAPITANO: IL RACCONTO DI DIANE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...